Inra Sophia Antipolis

Il Centro di Servizio di Ateneo per i Giardini Botanici Hanbury collabora al "Progetto Inula" sviluppato da INRA (Institut National de Recherche Agronomique) - Sophia Antipolis (F). All'interno dei Giardini Botanici Hanbury è presente una popolazione di Inula viscosa (Dittrichia viscosa L. Aiton - fam. Asteraceae) che viene regolarmente monitorata secondo i protocolli del Progetto.

L'INRA (Equipe « TEAPEA » - Equipe "RDLB" – Istituto Sophia Agrobiotech) in collaborazione con il GRAB di Avignone mette in atto a partire dal 2013 un progetto chiamato INULA (Appel à Projet PESTICIDES - programma ECOPHYTO 2018) che ha come obiettivo quello di valutare i servizi che possono essere resi dall'Inula viscosa (Dittrichia viscosa L.) alle colture sotto serra e in olivicoltura. Inoltre sarà effettuato uno studio della caratterizzazione genetica e della fenologia della pianta. Per quanto riguarda la protezione delle colture sottoserra si cercherà di identificare sia le differenti specie di insetti presenti su D. viscosa L. situata in prossimità delle serre sia le specie presenti sulle colture sotto serra. Inquesto modo si potrà comprendere se vi sono degli scambi di insetti predatori o ausiliari tra le piante di Inula viscosa le colture sotto serra e viceversa.

La Dittrichia viscosa è una pianta comune nel bacino mediterraneo conosciuta per il suo ruolo nel ciclo degli insetti ausiliari che controllano la mosca di Bactrocera oleae uno dei principali parassiti degli uliveti. La Myopites stylata depone le uova a livelllo dei fiori dell'inula e lo sviluppo della larva di M. stylata porta alla formazione di una galla. Le larve di M. stylata possono a loro volta essere parassitate da degli insetti parassitoidi, in particolare del genere Eupelmus. Il genere Eupelmus è conosciuto perché è un parassita della mosca dell'ulivo, Bactrocera oleae.

La Dittrichia viscosa costituisce un habitat naturale per molti insetti ausiliari. Tuttavia, il ruolo giocato da questa specie vegetale nel processo di controllo biologico è attualmente poco conosciuto. L'obiettivo di questo studio è di analizzare le relazioni tra il complesso parassitario e la fenologia della pianta ospite Dittrichia viscosa. Un interesse particolare sarà rivolto alla fioritura, essendo lo stadio della pianta che favorisce la presenza di popolazioni di Myopites stylata.

Questo studio è realizzato attraverso due tipi di osservazioni:

  1. Monitoraggio dello sviluppo della Dittrichia viscosa L. allo stato naturale in tre siti aventi caratteristiche differenti:
    • Sito Gourdon (collina) (600 m di altitudine)
    • Sito INRA (intermedio) (97 m di altitudne)
    • Sito Giardini Botanici Hanbury (mare)
  2. Monitoraggio dell'evoluzione delle piante di Dittrichia viscosa L. nelle diverse condizioni colturali sul sito dell'INRA.