Simone Faraon, attore torinese attualmente impegnato nella tournée nazionale con “Piccole Gonne”-di e con Alessandro Fullin - ha recentemente dato prova anche del suo talento come regista ed autore di spettacoli teatrali nelle produzioni "La cantarice calva"(Ionesco), "La vedova Scaltra"(Goldoni), "E così sia", “Attraction” e nei varietà-comici & danzanti firmati NuoveForme.

Ancora ragazzino comincia a studiare recitazione e ben presto inizia ad approfondire gli studi come performer completo presso il Teatro Nuovo di Torino. Contemporaneamente al suo percorso di formazione, inizia a collaborare come attore per la compagnia Torino Spettacoli, partecipando tra gli altri alle piéces "Trappola per topi" con Adriana Innocenti e Piero Nuti, "L'osteria della posta" con la regia di E. Fasella, "Amleto" con Luciano Caratto e  "Cabiria" con la regia del maestro Filippo Crivelli.
In seguito ha lavorato come protagonista- per il regista agrigentino Giovanni Volpe- nell’opera teatrale “Angelo, quante volte un uomo”(debutto al Teatro Nuovo di Milano) e nel dramma contemporaneo “Cafè” di A.Orlando. Attualmente collabora con numerose compagnie teatrali anche al di fuori del territorio piemontese ed è docente di recitazione c/o il Balletto di Moncalieri e insegnante di numerosi corsi di recitazione e laboratori di musical per NuoveForme, sia in Italia che all'estero. Nella prossima stagione 2015/2016 affiancherà come co-protagonista l’artista Alessandro Fullin con lo spettacolo “La divina!”.

La personalità dell'attore

Lo stage è rivolto a semi-professionisti o appassionati di teatro con minima esperienza desiderosi di approfondire la relazione che si instaura tra la persona e il personaggio teatrale: la "Personalità dell'attore" è intesa come l'incidenza che deve avere la soggettività di ciascuno nella costruzione del personaggio. Il lavoro si concentrerà sulla ricerca di quel labile ma fondamentale confine che esiste tra la recitazione “standard” e il personale lavoro che il singolo deve compiere per "distinguersi dagli altri" e far capire la propria personalità attoriale. Il lavoro si concentrerà sull'improvvisazione parlata, sul movimento corporeo legato alla musica, fino ad arrivare al copione e alla regia: il testo che verrà preso in esame sarà “Novecento” di A.Baricco. Si consiglia un abbigliamento comodo e una presa visione delle prime pagine del testo.

Per info e Prenotazioni


Programma

19:00
Inizio Workshop

Informazioni e contatti

Quando:
Dal al
Dove:
Giardini Botanici Hanbury
Referente:
Liber Theatrum
Contatti:
Tel.: 338 6273449 – email: liber.theatrum@gmail.com